Dipartimento di Medicina Molecolare

Contenuti del sito

Menu di navigazione - Torna all'inizio


Contenuto della pagina - Torna all'inizio


Biochimica "A. Castellani"

Viale Taramelli 3/B
27100 Pavia
 

Visualizza la Mappa




PROFILO:
 
 L’Unità di Biochimica "Alessandro Castellani" ricorda nella sua denominazione Alessandro Castellani, professore ordinario di Chimica Biologica, rettore dell’Università di Pavia negli anni 1983-1988, e direttore del Dipartimento di Biochimica per molti anni. La sede attuale è nell'istituto di Biochimica di via Taramelli, 3B dove sono attivi i laboratori di ricerca. Tradizione e innovazione sono i punti di forza dell'Istituto, dove hanno svolto la loro ricerca figure che hanno contribuito in modo sostanziale al progresso della ricerca Biochimica a livello nazionale ed internazionale. La tradizione scientifica è basata su ricerche condotte oltre che dal gruppo del Prof. Castellani, nell’ambito dello studio dei componenti del tessuto connettivo, da grandi ricercatori come la Prof.ssa Giuseppina Ferri, il Prof. Severino Ronchi, il Prof. Bruno Curti e il Prof. Giuseppe Cetta che con il loro lavoro hanno connotato l'approccio scientifico attuale, fortemente orientato alla struttura e funzione delle proteine e in particolare alle proteine che hanno ruoli cruciali nella eziologia di patologie umane acquisite ed ereditarie.
I ricercatori attivi dell’Unità di Biochimica sono distribuiti in gruppi di ricerca che hanno una precisa e forte identità scientifica, ma condividono la matrice comune della scienza biochimica che è materia complessa e in rapidissima evoluzione. Lavorando su questa comune base culturale organizzano una intensa attività di aggiornamento scientifico avanzato con seminari interni ed esterni. All’interno del Dottorato di Ricerca in Scienze Biomediche gestiscono il curriculum di Biochimica, derivante dal precedente Dottorato di Biochimica, che prevedeva tra le sue attività l’organizzazione della Riunione Nazionale dei Dottorandi di Ricerca in Discipline Biochimiche a Brallo di Pregola.
Attualmente le principali attività di ricerca afferenti all’Unità di Biochimica riguardano gli aspetti strutturali e funzionali di proteine del plasma e della matrice extracellulare, l’interazione di proteine dell’ospite con microrganismi patogeni, gli approcci molecolari per lo studio delle malattie da misfolding proteico, in particolare le amiloidosi, e l’analisi proteomica rivolta alla identificazione di biomarker in liquidi biologici in malattie degenerative e autoimmuni. Nell’ambito di questi studi i ricercatori dell'Unità hanno costruito una rete di collaborazioni internazionali, che sono fondamentali per mantenere la competitività scientifica e generare delle vie preferenziali per soggiorni di lavoro e studio all'estero per studenti e giovani ricercatori.
L’Unità di Biochimica è sede di riferimento di una intensa attività didattica imperniata sugli insegnamenti di Biochimica, di Biologia Molecolare e di Chimica per gli studenti dei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Scienze Motorie, Lauree triennali dell’Area Sanitaria, Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Biotecnologie.
 

    





News provenienti dal sito dell'Ateneo